home    /   antico testamento  /    miracoli     /    spirito santo     /    sunday service    /    shop





































































Kanye West continua a osservare la tradizione del Sunday Service, ogni domenica dal 6 gennaio del 2019.
Da quell’annuncio fatto dalla moglie Kim Kardashian, le messe di Ye sono diventate delle vere e proprie jam musicali, eventi di portata virale conditi talvolta dalla presenza di ospiti d’eccezione (da Chance the rapper a Tyler, The Creator a Brad Pitt).

Questi incontri hanno la caratteristica di non avere una location precisa: ogni domenica Kanye e il suo coro gospel cantano in un luogo sempre diverso che può essere lo studio in Calabasas, il Coachella, Portland o Chicago. Ma la costante è lo spirito religioso che le anima: la tradizione del Sunday Service riprende quella ecclesiastica delle comunità afroamericane e la rende culto, anzitutto religioso, ma anche pop.

Con Kanye West rapper-pastore, la moda ha incontrato Cristo, la religione ha acquisito un inspiegabile appeal e il soggettivismo spirituale si è trasformato in qualcosa di condivisibile, social e virale.
Tutto ciò senza dissacrare alcun tipo di dottrina. 

Tappa fondamentale nella storia dei Sunday Service di Kanye West è “lo sbarco al Coachella”: durante la domenica di Pasqua, il 21 aprile, Kanye si è esibito su una collinetta del celebre festival statunitense, lontano dai palchi, accompagnato dal suo coro (chiamato The Samples). In quell’occasione, le messe organizzate da West sono state aperte per la prima volta a un pubblico molto più ampio della solita cerchia ristretta di amici.





Leggi l’articolo completo su DLSO